Cerca nel sito

Il Diario di Bordo di TWT in Smart Working | Settimana 1

Contattaci

ICT News, In evidenza, | 13 Marzo 2020

Il 10 marzo 2020 è stato il primo giorno in cui il 95% di TWT ha cominciato a lavorare in Smart Working, cioè da casa propria. Il Team TWT sta esplorando una galassia virtuale semi-sconosciuta, ricchissima di insegnamenti e nuove sfide.

Così è nata l’idea di questo simpatico Diario di Bordo settimanale “TWT-ODYSSEY”, un racconto del nostro lavoro da remoto.

Segui le fantastiche avventure dell’equipaggio TWT: ogni settimana nuovi aggiornamenti!

 

***

GIORNO 1

Da: Maresciallo Zik
A: Generale Sponky

 

Egregio Generale Sponky,

qui è Maresciallo Zik che le scrive. Innanzitutto la ringrazio per questa opportunità di traghettare la TWT-ODYSSEY lontano da questa epidemia che sta colpendo tutta la Galassia.
Dopo aver fatto il carico di tutti i dati e del Data Center, nella giornata di ieri, oggi abbiamo lasciato la stazione di rifornimento e siamo partiti alla volta di questo luogo sconosciuto dove i vecchi narrano dell’esistenza di un’oasi libera da epidemie.

Oltre a me sulla navicella ci sono gli Appuntati FaMi e NoBu, scelti per darmi supporto in caso di guasti sull’esterno del TWT-ODYSSEY-1. Gli altri membri del mio team li ho lasciati in un rifugio segreto e ci daranno supporto da remoto in caso di necessità.
Come primo giorno possiamo dire che è andato tutto bene, abbiamo aiutato il Team-Ass, del mio collega Maresciallo De-Jia, sulle assistenze dei Clienti che hanno deciso di lavorare da casa, tutte le loro chiamate sono state gestite con esito positivi.
Durante la mattinata abbiamo pure ricevuto la visita della Polizia Galattica che cercava un possibile intruso nella nostra navicella. Tutto ok, Generale, nessun intruso a bordo.

Per oggi, Generale Sponky, è tutto. Nei prossimi giorni dovrei iniziare i lavori di ristrutturazione del CED per renderlo al top per l’evento della Cyber-Week Galattica, le chiedo soltanto di prendersi cura dei miei cari lasciati lì sulla Terra e di darmi qualche notizia sulla loro salute.

Passo e chiudo.
Maresciallo Zik

***

Da: Generale Sponky
A: Maresciallo Zik

Egregio Maresciallo Zik,

la vostra dedizione alla causa ci rende tutti orgogliosi. Aspettiamo con ansia le vostre notizie perché siete il baluardo della nostra nazione e anche, probabilmente, della nostra specie di tecno-strippati-pluri-automatizzati. La vita nelle nostre abitazioni scorre lenta, guardiamo fuori dalle finestre alla ricerca di manifestazioni di vita che non ci sono, ma in un attimo seduti davanti ai nostri PC ci scaldiamo il cuore, che pensavamo di non avere, nel vedere facce note così vere rispetto alle giornate trascorse in divisa battendo i tacchi. E se fossimo diversi da come ci siamo sempre mostrati? Quello che non cambia, Maresciallo Zik, sono la dedizione e il senso di comunità e aiuto che anche da lontani si stanno manifestando senza sosta: la forza scorre potente in noi, perché la forza è più potente nel gruppo che nel singolo.

Porti i miei saluti agli Appuntati FaMi e NoBu, siamo fieri anche di loro. Ho avuto modo di vedere da remoto il Maresciallo De-Jia che nonostante la ferrea volontà di resistere all’isolamento, inizia a mostrare segni di metamorfosi. Non sappiamo quanto sarà nociva per lui questa segregazione, dopo i capelli la mutazione sta spostandosi su altre parti del corpo. Lo studieremo approfonditamente.

Infine ci tengo ad avvisarla che abbiamo dovuto confinare i Colonnelli Colom e Lazza: la segregazione è stata dura da subito per loro, correvamo il rischio che non rispettassero le regole e abbiamo preferito sedarli con la musica usata per sconfiggere gli alieni di Mars Attack. Si sono assopiti, vedremo al loro risveglio se potremo farli uscire dall’isolamento e lasciarli vagare liberi nel loro nascondiglio. Le segnalo che il Generale di Brigata TurnBri sta effettuando esperimenti di teletrasporto molecolare con backup famigliare: il traffic shaper atomico sta mostrando ancora segnali altalenanti, diamogli tempo.

Ci salutiamo qui, Maresciallo Zik, ci tenga aggiornati sul viaggio della TWT-ODYSSEY e non dimentichi che il Dottor Spock lo aveva già previsto quando disse: “È curioso come spesso voi umani riusciate a ottenere tutto quello che non volete”.

Passo e chiudo.
Generale Sponky

 

***

GIORNO 2

 

Da: Colonnello Lazza

A: Colonnello Colom

La mia segregazione è dura e complicata, ho bisogno di incontrare altre forme di vita per continuare la missione.
Cibo e acqua non mancano, ma comincia a scarseggiare il fatturonium, spero il Generale Sponky autorizzi presto me e i miei uomini a riprendere il nostro viaggio.
Colonello Colom, attendo un tuo messaggio radio per incontro.

Passo e chiudo

Colonello Lazza

 

***

 

Da: Maresciallo Zik

A: Generale Sponky

 

Buonasera Generale Sponky,

la ringrazio per le belle parole e per la stima riposta nel mio equipaggio: hanno riscaldato il cuore e l’animo di tutti noi.

Ho visto dalla foto, state tutti bene soprattutto il Maresciallo De-Jia l’ho visto molto solare e colorato si vede che la quarantena gli sta facendo bene, mentre ho visto il volto del Colonnello Lazza molto provato dopo un solo giorno di quarantena, mi sa che deve aumentare la dose di musica altrimenti non so quanto possa resistere in casa.

Per quanto riguarda il viaggio le devo comunicare che questa notte abbiamo avuto una nottata molto movimentata perché sulla nostra rotta abbiamo incontrato una pioggia di meteoriti e nonostante la mia guida impeccabile alcuni si sono schiantati contro la navicella, abbiamo aspettato la mattina e l’Appuntato FaMi è uscito con le dovute precauzioni e ha brillantemente sistemato i danni. Interventi segnati sul calendario: manutenzione mensile così da non perdere l’obbiettivo degli interventi giornalieri.

Durante la mattinata ci siamo fermati a fare un po’ di rifornimento e allo stesso tempo abbiamo caricato un collega del Team-net, CarMa, che ci supporterà nel nostro viaggio per gestire la parte di rete della TWT-ODYSSEY. Sempre nella mattinata ci ha raggiunto con il suo Space-Car il nostro Governatore Galattico Rudix che ci ha portato i droni da lavoro che ci saranno utili in caso di ricerche nello spazio più profondo.

Per il resto il nostro viaggio alla ricerca della terra promessa sta andando avanti senza sosta.

Come ultima notizia comunichi al Colonnello Lazza che nonostante il periodo riesco comunque a portare a casa del fatturatux e che al mio ritorno mi aspetto una bella e buona colazione, visto che questo mese ha saltato il pagamento.

Avrei un piacere da chiederle, so che le connessioni interstellari sono costose ma le volevo chiedere se fosse possibile vedere la partita della nostra “Beneamata” di domani in Europa-League, sempre che si giochi.

Per oggi è tutto.

Passo e chiudo.

Maresciallo Zik

***

 

Da: Colonnello Colom

A: Colonnello Lazza

 

Colonnello Lazza,

le carte stellari di questa zona non rivelano alcun pianeta abitabile, con la velocità di curvatura potremmo facilmente raggiungere la zona neutrale tra la Federazione dei Pianeti Uniti e l’Impero RomulanotlhIngan Hol qajatlh. Ha’ pol qaStaHvIS choHbe’ mIw vIHechbogh contact
A tutti gli altri membri dell’equipaggio: lunga vita e prosperità.

Passo e chiudo.

 

***

 

Da: Generale Sponky

A: Maresciallo Zik

 

Maresciallo Zik,

mi duole avvisarla che la nostra Beneamata è stata trasportata sul Pianeta Invisibile del sistema solare dopo che avversari di una ferocia inaudita hanno provato a infettarla con il virus! Chissà, Maresciallo, nel vostro peregrinare nello spazio potreste vedere l’incrociatore nero-azzurro e salutarlo con una mano sul cuore, augurando loro che il Pianeta Invisibile doni la capacità di crossare più verso la porta e meno verso il pubblico.

Sono felice che il gruppo si sia un po’ ingrandito: in questi duri momenti di segregazione la solitudine si fa sentire. Vedo che siete ligi al dovere e che indossate le maschere atomico-twtiane. Porti i miei saluti al Governatore Galattico Rudix e a CarMa: siete il nostro baluardo spaziale!

Il Colonnello Lazza ormai bivacca in terrazzo, mentre il Colonnello Colom ha trasformato la segregazione in legge marziale che sta applicando a tutti noi. Nei prossimi giorni vi darò aggiornamenti anche del resto dei segregati per non farvi sentire soli. Per ora le basti sapere che siamo tutti al sicuro: ogni giorno inaliamo 50 gocce di Kalliopix e ci facciamo una flebo di VDIx: i suggerimenti del nostro Grande Sacerdote Amodix sembrano avere effetto. Il sacerdote è rinchiuso in un luogo ameno e sconosciuto a tutti noi: sta elargendo la sua energia cosmica per il bene del mondo fumando dal suo trono circondato solo dai sui amati gatti. Che siano alieni?!?!?

Lunga vita e prosperità, Maresciallo Zik, “there’s a Starman waiting in the sky…”

Generale Sponky

 

***