Smart Working e Cloud Computing, il nuovo modo di lavorare secondo TWT

26 ottobre 2016
Pubblicato in Smart Working

Sapevate che con il cloud l’80% dei lavoratori non lavora più seduto ad una scrivania?
Negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio cambiamento del mondo del lavoro, sempre più aziende hanno accettato il nuovo approccio di lavoro “smart”. Anche se l’Italia presenta sostanziali differenze rispetto agli altri paesi (Italia e estero si trovano d’accordo solo dal punto di vista economico: parlare di lavoro smart o agile equivale a parlare di risparmio economico dell’azienda), secondo l’indagine condotta da Regus su 44 mila manager e professionisti il 58% si dichiara favorevole a sostenere queste nuove metodologie di lavoro. L’84% degli intervistati ritiene che dovrebbero essere i governi stessi a contribuire e a promuovere i contratti di lavoro agile favorendo, ove possibile lo svolgimento dei compiti da remoto.
Tra i segmenti del mercato ICT caratterizzati in questo particolare momento da tassi di crescita interessanti spicca senz’altro quello delle tecnologie di Unified Communications & Collaboration, al centro degli investimenti delle imprese per la loro capacità di migliorare i processi aziendali e abilitare il lavoro da remoto e in movimento.
Collaborare e comunicare meglio all’interno e all’esterno dell’azienda sta diventando sempre più importante per recuperare agilità, efficienza e produttività. Oggi risulta indispensabile supportare l’attività non solo dei dipendenti, ma anche lo scambio di informazioni con l’intero ecosistema aziendale: partner, fornitori e clienti. E poiché la forza lavoro è sempre più distribuita e virtuale, migliorare l’efficienza nei processi di collaborazione non è più un’opzione.

Ma come è possibile gestire il lavoro smart? Sicuramente con i servizi di cloud computing.
Il cloud sta crescendo annualmente del 22,8% (fonte: Stato del Cloud 2015 – Bressemer Venture Partners), entro il 2018 raggiungerà i 127,5 miliardi di dollari e attualmente la spesa delle aziende per applicazioni Saas è del 30% di tutte le spese dedicate alle applicazioni (con una crescita del 17,6%). Questi sono dati che evidenziano un enorme successo, si stima che entro il 2018 il 62% della gestione del rapporto con i clienti (Customer Relationship Management), le risorse umane o la contabilità, sarà infatti basata sul cloud.
Con il cloud si ha un vero e proprio impatto sulla mobilità, le imprese possono monetizzare sfruttando servizi sul mobile, oggigiorno più della metà dei lavoratori non lavora più seduto ad una scrivania il che indica un’enorme potenzialità di investimento. A tal riguardo, tra i motivi che spingono le aziende a rivolgersi al cloud computing vi sono in prima linea l’aumento della disponibilità delle risorse (55%) e l’interesse a controllare i costi (53%). I servizi più scelti sono il web hosting (61%), il file storage (59%) e a seguire il 44% viene rappresentato da servizi di posta elettronica e da applicazioni desktop (fonte: Economist). Il mercato attualmente è influenzato dalla capacità di distribuire nuove applicazioni su piattaforme cloud che riescono ad accrescere il numero di clienti e ad aumentare la credibilità riuscendo in questo modo a ottenere valutazioni maggiori dal mercato.
Stiamo vivendo una fase di profonda trasformazione delle imprese e delle loro esigenze di business che stanno evolvendo verso modelli che travalicano la semplice esigenza di essere in relazione con il proprio ecosistema secondo le modalità tradizionali. La chiave del successo in questo scenario sta nelle comunicazioni aperte e accessibili da più luoghi e più dispositivi – sia che ci si trovi fisicamente in ufficio, face-to-face attraverso una chiamata video, con una classica chiamata vocale, o in un collegamento convergente.
Si sta andando sempre più verso modelli di ‘Smart Working’ che prevedono maggiore flessibilità sia negli orari di lavoro che nella scelta degli spazi, a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati. Il nuovo, rivoluzionario paradigma della comunicazione enterprise sposta la raggiungibilità e l’accessibilità alle informazioni sulla persona piuttosto che sul singolo device. Ora è il sistema adottato in azienda che deve adattarsi al Cliente e alle sue necessità: raggiungibilità senza limiti, mobilità, convergenza, collaborazione, social networking, cloud computing.
La risposta di TWT si chiama UCOMM Full Office, soluzione che realizza la postazione convergente, completamente adattabile, scalabile e personalizzabile, sulle base delle specifiche esigenze aziendali e del singolo utilizzatore, la migliore esperienza di collaborazione e comunicazione aziendale sempre al passo con l’evoluzione tecnologica.

Logo

STAI UTILIZZANDO UNA VERSIONE DI INTERNET EXPLORER NON SUPPORTATA

Per navigare sul nuovo sito TWT è necessario aggiornare l’attuale browser con una versione supportata o scaricare l’ultima versione di Chrome, Firefox, Safari, Internet Explorer o Edge.

Per maggiori informazioni o per ricevere assistenza tecnica:
Numero verde: Aziende 800.192.800 – Reseller 800.192.888 Opzione 1 e 2
Email: support-direct@twt.it

YOUR WEB BROWSER IS NO LONGER SUPPORTED

If you’d like to use TWT new website we recommend you to download the latest version of Chrome, Firefox, Safari, Internet Explorer or Edge.

For further Information or Technical Assistance:
Freephone numbers: Companies 800.192.800 – Resellers 800.192.888 Option 1 and 2
E-Mail: support-direct@twt.it

Browser